“Per me un caffè”
“Buongiorno, vorrei un caffè”
“Prendo un macchiato, grazie!”

Quante volte vi è capitato di sentire queste frasi? Nei film, ad esempio. O direttamente nei bar, se avete avuto l’occasione di trascorrere in Italia una vacanza o un viaggio di qualche tipo.

Il caffè è sempre stato uno dei principali simboli dell’Italia e dell’italiano. La famosa ‘na tazzulella ‘e café celebre canzone napoletana e jingle di una ancora più famosa pubblicità. Le mille varianti milanesi: macchiato freddo, macchiato caldo, marocchino, decaffeinato, ginseng, mocaccino, ristretto, lungo, doppio, corretto, americano schiumato, in tazza piccola, in tazza grande e chi più ne ha più ne metta.

Ma il caffè non è solo un simbolo del “mangiare all’italiana”, come la pizza, la pasta, il limoncello e il buon vino.

La “pausa caffè” è un vero e proprio evento sociale in Italia. Un momento in cui i colleghi si trovano insieme per fare una pausa e chiacchierare del più e del meno, o in cui due o più amici, che magari non si vedono da tempo, trovano un’occasione semplicemente per passare 5 minuti insieme.

Pensate che, addirittura, Un giorno di questi ci prendiamo un caffè insieme?” è una delle classiche “scuse” per chiedere a una ragazza di uscire senza esporsi troppo 😊

Insomma, il caffè è molto più di quello che pensate e ne capirete l’importanza sociale quando riuscirete ad immergervi completamente nella cultura italiana.

Anche i numeri ce lo dicono! Sembra infatti che gli italiani bevano all’anno il quantitativo di sei miliardi di caffè (praticamente 5 o 6 kg di caffè A TESTA!!!) e che, secondo uno studio condotto dall’Università di Copenhagen, la “pausa caffè” favorisca a creare un’atmosfera di socializzazione e positività.

Insomma, come simbolo di socialità il caffè sarà un ingrediente fondamentale per la vostra esperienza italiana.


SCOPRI CHI SIAMO
DA(V)VERO ITALIANO

CONDIVIDI!



Rispondi